AMIANTO ANCHE SULLE SPONDE DEL CERVARO.

Grandi quantità di amianto scaricate abusivamente sulle sponde del Cervaro.

unione_3_650_01


Le Sponde del Cervaro oltre ad essere divenute ricettacolo di ogni sorta di rifiuti, sono ora anche discarica abusiva di amianto. Grazie alle nuove strade, risulta facile arrivare in posti dove scaricare abusivamente qualsiasi cosa senza essere visti. Difatti si trovano un po’ dappertutto gomme d’auto, batterie, elettrodomestici fuori uso e quanto altro si possa immaginare e naturalmente non potevano mancare grandi quantità di eternit che vanno ad aggravare sempre più la già catastrofica situazione di Bovino circondato da discariche abusive tra l’incuria dei responsabili della salute pubblica. In una di queste  in contrada Iancoppa, oltre eternit di vario genere, si trovano anche rifiuti di chiara provenienza ENEL quali isolatori in vetro e ceramica, resti di pali elettrici e porta isolatori da palo in cemento. Non vogliamo dimenticare le varie betoniere fornitrici di cemento che scarico i resti un po’ ovunque.

Siamo anche rimasti perplessi nel trovare in una discarica pezzi di mura antiche in opus incertum, evidentemente anche le vestigia dell’antica Vibinum quando capitano a tiro vengono distrutte incoscientemente (vedi la scomparsa della fonte romana in contrada mastro Carlo).  Ma quello che più ci preme per la salute pubblica, è il continuo abbandono, ovunque, di resti di amianto e la manipolazione senza sicurezza alcuna. Fino a qualche giorno fa un dumper pieno di eternit tritato è stato lasciato in una pubblica piazza di Bovino, poi evidentemente sarà stato scaricato chissà dove. I resti chiaramente di una canna fumaria erano stati tritati per non dare troppo nell’occhio e questo con grave incoscienza di chi ha operato e grave pericolo per gli abitanti dei dintorni, perché tritare l’eternit  fa spigionare nell’aria un’ingente quantità di fibre e basta inalarne una per essere cancro certo. Restare immobili dinanzi a tanta gravità è quantomeno segno di incoscienza e senso civico e non bisogna dimenticare le responsabilità alle quali si va incontro. Per una Bovino vivibile sicura, bisogna al più presto porre rimedio a questi abusi.

unione_2_650_03

Il dumper carico di eternit lasciato per alcuni giorni in una via centrale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*