Bovino: Cade aereo da turismo, sfiorata la tragedia.

UN AEREO DA TURISMO IN EMERGENZA, ATTERRA FORTUNATAMENTE A POCA DISTANZA DALL’AGRITURISMO “TENUTA CAPACCIO” IN AGRO DI BOVINO.

Piper

   Un aereo da turismo, stamane poco prima di mezzogiorno, con le sue strane evoluzioni ha attirato l’attenzione e ha provocato del timore agli utenti della piscina della “TENUTA CAPACCIO”  in agro di Bovino sulla strada che congiunge il bivio di Giardinetto con quello della Lamia.
   Il velivolo, secondo quando raccontato da alcuni presenti in piscina, un Piper Pa 28, improvvisamente comparso a bassa quota sulla piscina, compiva 4 o 5  giri molto irregolari e due ribaltamenti sulle teste dei bagnanti stupiti e impauriti, sparendo poi dal campo visivo della piscina.
    Ed ecco la testimonianza su Facebook di Luciano Greco:                                                  Ragazzi non potete capire cosa mi è successo: guardando l’agriturismo Capaccio , noto un aereo che vola un po’ troppo a bassa quota, dopo circa una decina di secondi l’aereo si schianta al suolo, in preda al panico per paura di trovare brutte sorprese corro con mio padre e Basile verso l’aereo …. Fortunatamente vediamo una signora con qualche graffio sulla strada, mentre il marito era incastrato dentro, lo aiutiamo ad uscire e fortunatamente non aveva subito grossi danni…. Morale della favola: io con una cazzo di moto mi sono distrutto , loro con un aereo sono usciti illesi…grazie a Dio però. Luciano Greco
   Il velivolo da diporto era partito da lecce con rotta verso il Gino Lisa di Foggia,con  a bordo due coniugi torinesi di 69 anni lui e 61 lei. Il pilota ha tentato l’atterraggio di emergenza sulla strada e c’è riuscito evitando il peggio. Secondo voci la mancanza di carburante è stata la causa di tutto, secondo altri, un’avaria al motore, ma noi siamo più propensi a credere, viste le strane giravolte e capovolgimenti, che si sia trattato di un guasto alla timoneria, probabilmente uno dei due alettoni, altrimenti non si spiegano quelle strane manovre prima di un atterraggio di emergenza. Comunque il pilota è riuscito a portare l’aereo sulla strada, uscendo dall’area dell’ agriturismo, anche se poi non l’ha mantenuta finendo nel terreno limitrofo a poco più di un centinaio di metri dalla “Tenuta Capaccio”. La signora con lievi ferite è uscita da sola dal velivolo, mentre per il marito è stato necessario l’intervento di Luciano Greco e di suo padre, nonché Basile, per estrarlo dalle lamiere. Entrambi, sono stati comunque, ricoverati all’Ospedale riuniti di Foggia.

   Sul posto oltre ai Vigili del fuoco, sono intervenuti i Carabinieri ed il 118 nonché mezzi speciali per rimuovere i resti del piccolo aereo e liberare la strada rimasta chiusa per alcune ore.

rimozione dell'aereo

Le foto sono state tratte dal Diario di Facebook di Luciano Greco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*