Cervaro 12 ore dopo lo straripamento.

  Verso le 17 del 3 dicembre scorso Cervaro, il fiume a cui i latini aveva dato il nome di Cerbero il più furente dei demoni, come tante altre volte ha mostrato tutta la sua potenza rompendo gli argini nei pressi dello scalo ferroviariario di Bovino producendo paura ed immensi danni. Vi anticipiamo qualche foto in attesa di un servizio più ampio dotato anche di video che pubblicheremo tra qualche giorno.

                    

                     Le foto sono state scattate circa 20 ore dopo l’esondazione.                                      

(Cliccare sulle immagini per ingrandire)

La strada che conduce alla stazione

La strada che conduce alla stazione

La Stazione di posta

La Stazione di posta

 

Qui ieri sera correva Cervaro.

Qui ieri sera correva Cervaro.

La stazione di posta ancora inaccessibile allagata con oltre 50 cm di acqua e fango.

La stazione di posta ancora inaccessibile allagata con oltre 50 cm di acqua e fango.

Particolare della zona PIP

Particolare della zona PIP

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*