In ricordo del grande amico e poeta Carmine F. Venezia

Otto anni fa, ed esattamente il 18 febbraio del 2006, il poeta e scultore Carmine F. Venezia di  Cesinali (AV), dopo un’intensa vita di amore per la sua gente, per  gli amici e, per l’arte e la cultura lasciava la sua amata tra tra il compianto di tutta l’Irpinia. Ebbi modo di conoscerlo e restare legato a Lui per molti anni scoprendo il suo splendido animo e spirito artistico.

Mi son trovato a sfogliare, come spesso facci,o uno dei suoi tanti testi  regalatami. “Nuovapoesia contemporanea”  e mi è tornata alla mente questa triste ricorrenza che mi piace ricordare con tanto affetto e simpatia per l’illustre scomparso che tra l’altro nutriva grande stima ed ammirazione per me come risulta  appunto dalla dedica lasciatami sul testo in oggetto:

dedica prof venezia

 

Così “Irpinia News” annunciava la dipartita del carissimo professore:

*Nella foto: Carmine Fernando Venezia*È morto il poeta Carmine Venezia, l’irpino poliedrico e malinconicoCesinali – E’ morto oggi all’età di 80 anni il poeta Carmine Fernando Venezia. Artista poliedrico e malinconico, fondò negli anni ’50 in città, il Gruppo d’Arte Drammatica “Eleonora Duse”, con cui portò in scena nel 1961 la sua opera più toccante: “Una sera a Mauthausen”. Negli stessi anni ebbe larga popolarità per la rappresentazione del “Venerdì Santo”, un evento che coinvolgeva centinaia di persone tra attori e figuranti. Dottore in Scienze Umanistiche e Docente di Fonetica, Carmine Fernando Venezia, era uno storico, saggista, poeta, scultore, pittore, compositore, regista, drammaturgo, eccelso conoscitore del greco, latinista insigne. Schivo e contrario alla celebrità, ha scritto centinaia di poesie, molte delle quali in vernacolo irpino. La sua ultima poesia, in chiave satirica, intitolata “La ballata di Pulcinella”, è stata data alla stampa nel mese di Novembre dello scorso anno. Tra le sue sculture. il Monumento ai “Marinai Caduti” di Piazza Macello ad Avellino e l’ “Ara Internazionale della Pace” nella frazione Acquavella di Casalvelino del Cilento (Sa). La sua scomparsa è stata accolta con profondo dolore dai familiari e dall’intera comunità di Cesinali, paese irpino in cui l’illustre uomo di cultura, ha vissuto, senza mai allontanarsi. I funerali, saranno celebrati domani pomeriggio alle 15.30, presso la Chiesa “San Rocco” di Cesinali. Per l’intera mattinata la salma sarà ospitata nella Camera Ardente presso la Sala Consiliare del Palazzo Municipale di Cesinali.(sabato 18 febbraio 2006 alle 17:16)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*