SCIOPERO FORCONI ED AUTOTRASPORTI 9 DICEMBRE 2013: L’ ITALIA RISCHIA LA PARALISI?

 

Uno sciopero che potrebbe paralizzare l’Italia tutta, è quello organizato e lanciato tramite i social network dal Movimento dei Forconi che si son dati appuntamento per scendere nelle piazze e contrastare le manovre assurde messe in atto dal governo. Lo sciopero  previsto per almeno una settimana è indetto dal prossimo 9 dicembre 2013.

Il Movimento dei Forconi, fondato nel 2011,  è un’Associazione di agricoltori, pastorie allevatori e altri lavoratori stanchi del disinteresse e  del maltrattamento da parte delle istituzioni.

” Ci hanno accompagnati alla fame, hanno distrutto l’identità di un paese, hanno annientato il futuro di intere generazioni…  Questo,, si legge nel manifesto che annuncia lo sciopero  pubblicato su Facebbok e sulle migliaia di volantini diffusi in tutta Italia.

File0108

Alla grande  protesta aderiscono oltre al Movimento dei Forconi,  innanzi tutto  l’A.I.Tras, Associazione Italiana Trasportatori ed altre importanti associazioni e comitati  tra cui Azione Rurale Veneto, detti i “Cobas del Mais”, C.R.A. Comitati Riuniti Agricoli ed inlotre: Life Veneto, il movimento dei Liberi Imprenditori Federalisti Europei,  il Movimento Autonomo Autotrasportatori, i Cobas del Latte ed NVPP – Non vogliamo più pagare.

L’agitazione congiunta dello scipero dei Forconi, degli autotrasportari e delle altre varie organizzazioni, rischia di paralizzare l’Italia tutta in un periodo cruciale come quello che precede le festevità natalizie.dicembre.specie in considerazione che ad oltranza potrebbero aderire alla protesta ancora altre associazioni e tanti operai e giovani disoccupati.

One thought on “SCIOPERO FORCONI ED AUTOTRASPORTI 9 DICEMBRE 2013: L’ ITALIA RISCHIA LA PARALISI?

  1. L’Immagine di testa a questo articolo è tratta da: “il Quarto Stato” un celebre dipinto realizzato dal pittore Giuseppe Pellizza da Volpedo nel 1901, inizialmente intitolato Il cammino dei lavoratori!!! E’ uno dei miei preferiti è rappresenta benissimo lo sciopero dei lavoratori e simboleggia non solo la protesta sociale ma l’affermazione di una nuova classe sociale, il proletariato, che diventa consapevole dei propri diritti nei confronti della società industriale… l’autore si è sempre mobilitato per i diritti sociali dei cittadini e lo ha espresso in molte sue opere!!! La storia ci insegna che uniti si può cambiare il mondo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*