AMIANTO RICICLATO A BOVINO.

CANNA FUMARIA RIMOSSA E POI RIPRISTINATA DURANTE LAVORI DI RESTAURO.

“Vuoi sapere che fine ha fatto la canna fumaria che è stata tolta dalla casa nella foto? Semplice: è stata riciclata! Ripassa da quelle parti e vedrai che è rispuntata la stessa canna fumaria. Non dimenticare la macchina fotografica.
Secondo me il pericolo che rappresenta questo materiale è totalmente sconosciuto altrimenti non si sarebbe arrivati a tanto.”

Questo è un commento apparso sotto il nostro post del 10 luglio2010 dal titolo:                         “AMIANTO A BOVINO: LA STORIA SI RIPETE”.

Abbiamo seguito il consiglio  dell’ “Osservatore Bovinese” ed effettivamente, come da foto, abbiamo constato che la canna fumaria in eternit, sparita durante i lavori di rifacimento del tetto, a lavori quasi ultimati è ricomparsa come per incanto su quel fabbricato.

Questo ci riporta a pensare che a Bovino, la coscienza amianto non esiste, visto che  incoscentemente si manipolano tali manufatti senza precauzione alcuna e addirittura vengono rimessi in opera ignorando completamente la legislazione che vieta la posa in opera di materiali contenenti amianto.

Ancora una volta teniamo ribadire: Come mai nelle licenze edilizie e nei permessi di ristrutturazione non vengono messe in evidenza le norme essenziali che riguardano questo micidile materiale, permettendo che sia manipolato e distrutto senza precauzione alcuna, o addirittura come nel caso in oggetto, riciclato?

Quale migliore occasione di un restauro, per rimuovere questo materiale assassino che infesta Bovino?

Noi non abbiamo possibilità e autorità di farlo…..  possiamo soltanto non stancarci di ricordarlo……

amianto1_300_04

Foto del 05 luglio 2010 prima dell’inizio dei lavori di ristrutturazione del tetto: sono evidenziate due canne fumarie in eternit.

amianto2_300_01

10 luglio 2010  durante i lavori di ripristino del tetto scompare la canna fumaria in eternit: il posto è evidenziato dalla mano nera.

amianto0_500_01

Foto scattata ieri sera 20 luglio 2010 a lavori della copertura quasi ultimati rispunta il manufatto in cemento amianto.